IT | EN

Nuovo progetto.

Ecco il mio nuovo progetto. Ho deciso di intervistare i miei amici. Ho deciso di intervistarli perché sono persone con storie e lavori diversi tra loro, ma un elemento li accomuna: hanno a che fare con il mondo della musica e del suono, anche senza saperlo. Alcuni lavorano...

“Saper modellare l’anima dei luoghi”: Chiesa Oggi, 101/2013

Ecco la mia intervista a S.E. Mons. Domenico Caliandro, Arcivescovo della Diocesi di Brindisi e Ostuni. E’ stata realizzata per l’editore Di Baio e pubblicata su “Chiesa Oggi. Architettura e comunicazione” n°101/2013. Riflessioni sul rapporto...

Cartolina da Venezia: Biennale e “that’s amore”.

Ho deciso di dedicare due giorni per visitare la Biennale d’Arte a Venezia: il tema di quest’anno è “Il Palazzo Enciclopedico”. E’ sempre un piacere per gli occhi e per le orecchie visitare Venezia, una città da gustare lentamente camminando e...

Parva sed apta mihi

Il suono costa poco, ma dà illusioni di ricchezza. Ne parla Massimiliano Fuffas, ironizzando sulle idee stravaganti degli architetti:   Ne “parla” un divertente spot di un’ azienda automobilistica.

Senza parole.

Silenzio e contemplazione.  Marina Abramovic, The artist is present, 2010, Moma, New York.

NED 16: presentazione finale

Ho frequentato la sedicesima edizione del corso di Alta formazione in  “New entertainment design”  presso il Polidesign, Consorzio del Politecnico di Milano. Il project work finale aveva come tema lo sviluppo del concept di un locale lounge a Milano. Ecco il link alla...

Il paesaggio sonoro. Pensieri sul libero ascolto

Il mio articolo per  “DADA. Rivista di Antropologia post-globale”. Il numero di Dada n°1 giugno 2013.  Qui il download dell’articolo.

Pensieri romantici sugli spazi che restano e un merlo.

Quando ero studente al Politecnico, ho avuto la fortuna di seguire i corsi del prof. Corrado Levi. E’ un artista e architetto che si ama o si odia. Io l’ho amato platonicamente. Ha saputo insegnare, senza mettersi in cattedra, a osare con leggerezza, senza ostentazioni...

Rosa, rosae

A cosa serve la musica? Ce lo spiega, indirettamente, Bruno Munari nel suo breve testo Good design. Munari, con la consueta ironia e leggerezza, nel suo libro descrive tre prodotti della natura, ossia l’arancia, i piselli e la rosa, dal punto di vista dell’industrial design e di...

Il riverbero

Mi piace il riverbero del suono. Forse perché, quando suonavo il pianoforte, mi intrigava azionare il pedale che solleva gli smorzatori e permette alle corde di continuare a vibrare, anche senza toccare più i tasti. Forse perché il riverbero permette una lettura immediata dello...